RASSEGNA STAMPA > Comunicati stampa

  
Pubblicato il
12/01/2016
Tag:
Data inizio 12/01/2016
Data fine 31/01/2017

 CS 1 - OrdineIngegneriVerona_Filobus_Lettera al direttore_12012016.pdf
FILOBUS, irresponsabile l’incertezza sulla nomina del Direttore lavori
Verona e FILOBUS. Il presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Verona e Provincia ing. Luca Scappini: "Irresponsabile l’incertezza sulla nomina del Direttore lavori"

LETTERA AL DIRETTORE DE L'ARENA

Egregio direttore,

le notizie apparse sui quotidiani in queste settimane circa le problematiche legate alla nomina del Direttore dei lavori del progetto Filobus - ai blocchi di partenza il prossimo 18 gennaio - stanno lasciando sbigottiti non solo la categoria degli Ingegneri che rappresento, ma anche la parte di cittadinanza che percepisce la delicatezza del tema.

 

Poco sappiamo degli aspetti progettuali e amministrativi dell’opera e delle procedure per l’affidamento degli incarichi di Direzione Lavori, Responsabili e Coordinatori per la sicurezza e Collaudatori, perché poco o nulla è stato pubblicato ufficialmente dalla amministrazione appaltante, nonostante si tratti di un lavoro pubblico per il quale occorre trasparenza sui criteri di scelta.

 

Dalle notizie di questi giorni possiamo dedurre che per tali mansioni non si sia operata una ricerca qualitativa ad ampio respiro di tecnici, siano essi interni o esterni alla Stazione Appaltante, con un curriculum adeguato ed in grado di poter svolgere nel migliore dei modi un lavoro da 150 milioni di Euro.

E intendo, qui, sorvolare sull'incredibile sufficienza con cui ci si è accorti solo ora dell'evidente incompatibilità tra i ruoli di RUP (Responsabile Unico del Procedimento) e D.L. (Direttore Lavori), aspetto che sarebbe stato segnalato immediatamente anche da questo Ordine, qualora se ne fosse stata data la dovuta informazione.

 

La progettazione di un’opera, la sua Direzione dei Lavori e il suo collaudo sono prestazioni dalle quali dipende la qualità dell’opera realizzata, a maggior ragione se si tratta di un’opera infrastrutturale di tale portata. La carenza qualitativa di una singola delle tre mansioni mette a rischio buona esecuzione, funzionamento e costo dell’intera opera.

 

Nel caso specifico, resta invece forte lo sconcerto per il modo e il metodo con cui viene sminuita la professionalità di un’intera categoria.

Il fatto che, a una settimana dall’inizio dei lavori, si identifichi in extremis la figura del Direttore dei Lavori dell’opera che cambierà il trasporto pubblico della nostra città, risulta seriamente preoccupante. Ma la riflessione varrebbe per qualsiasi altra opera pubblica sia pure di minor impatto.

In primo luogo perché, ovviamente, viene annientato il riconoscimento tecnico della figura del Direttore dei Lavori che appare facilmente individuabile e sostituibile. Mentre il suo ruolo è assolutamente fondamentale e prioritario al fine di studiare il progetto e farlo realizzare correttamente, di segnalare con largo anticipo sue eventuali carenze e di capire, fin dal principio, i rischi di un ritardo sulla programmazione e sui costi dell’opera.

Per un’opera di tale entità, per impatto e costi, la figura del Direttore dei lavori (con relativo ufficio di Direzione Lavori) la si seleziona tramite bando, un vero bando pubblico fatto a livello europeo. Identica procedura è necessaria anche per i tecnici collaudatori, sempre che siano stati individuati.

 

Mi chiedo inoltre, qualunque sia la decisione che emergerà, con quale ratio i nostri amministratori abbiano ritenuto plausibile nominare un eventuale Direttore dei Lavori pro-tempore per un’opera pubblica così complessa. Per quanto concerne la sostituzione del Direttore dei Lavori durante l’esecuzione, tengo infatti a precisare che la “mossa” ha risvolti sicuramente negativi e che una logica elementare suggerisce di evitarla nella maniera più assoluta. In primis perché non permette di avere memoria univoca sul cantiere, con effetti di scarica barile sulle problematiche cantieristiche tra le due figure coinvolte, quindi perché farà sicuramente aumentare i costi.

 

Due le conclusioni: da tecnico, la certezza che sia del tutto sottovalutata l’importanza delle prestazioni professionali di Ingegneria, cosa che ci relega tra i Paesi industrializzati più arretrati al mondo a livello infrastrutturale; da cittadino, l’ennesima riprova che le conseguenze di scelte sbagliate vadano ad intaccare esclusivamente il portafoglio della gente comune e mai la responsabilità degli amministratori.

 

Ringraziandola dell’attenzione,

porgo cordiali saluti

 

Il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Verona e Provincia

Ing. Luca Scappini

Verona, 12 gennaio 2016

 
< Indietro      
Altri

Categorie presenti
Tutte    Archivio 2016
Alessia Canteri è la nuova presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Verona e Provincia
Sempre più rosa il Consiglio dell'Ordine con l'entrata della neoconsigliere Eleonora Ambrosi, ingegnere civile e ambientale.
 
Pubblicato il 22/12/2016  

Luca Scappini, eletto nel nuovo Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI), si dimette da presidente dell'Ordine
Luca Scappini, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Verona e Provincia da marzo 2014, è stato eletto consigliere nazionale del CNI (Consiglio Naz ....
 
Pubblicato il 12/12/2016  

A Verona il robot umanoide Walk-man. E un focus sul futuro della robotica di servizio
Intervengono Paolo Fiorini, docente di robotica al Dipartimento di Informatica dell’ateneo veronese e Francesca Negrello, ricercatrice all’IIT di Geno ....
 
Pubblicato il 23/09/2016  

Ingegneri Verona, al via un corso base-sperimentale per tecnici “professionisti della robotica di servizio”
L’iniziativa è promossa dall’Ordine degli Ingegneri di Verona e Provincia in collaborazione con il prof. Paolo Fiorini, docente di robotica al Diparti ....
 
Pubblicato il 09/09/2016  

UE e privacy, trattamento e circolazione dei dati personali. Gli Ingegneri di Verona e Provincia istituiscono un elenco di DPO
La presenza obbligatoria del "Data Protection Officer" per enti pubblici e aziende con oltre 250 dipendenti è inserito nel nuovo Regolamento europeo s ....
 
Pubblicato il 30/06/2016  

Convegno OPEN. Il paesaggio fluviale tra sviluppo e salvaguardia.
Con l’intervento dell’architetto Anna Braioni e la proiezione di "Outsiders. Storie dal fiume”, film documentario di Enrico Meneghelli e Sara Pigozzo, ....
 
Pubblicato il 11/06/2016  

Ingegneria geotecnica, grandi opere e territorio. L’apporto dei giovani ingegneri al 6° incontro IAGIG 2106
Ricerca, innovazione tecnologica e pratica professionale. A Verona 170 i partecipanti all’incontro annuale promosso dall’AGI in collaborazione con ....
 
Pubblicato il 25/05/2016  

L’ingegneria geotecnica a servizio di grandi opere e territorio
A Verona il 6° incontro nazionale IAGIG. Giovani ingegneri geotecnici a confronto tra innovazione scientifica e pratica professionale. Due giorni pro ....
 
Pubblicato il 20/05/2016  

Banda ultralarga in Veneto, a ottobre il via ai cantieri
Nel convegno sulla banda ultralarga promosso dall’Ordine degli Ingegneri di Verona, il sottosegretario alle Comunicazioni Giacomelli detta tempi e mo ....
 
Pubblicato il 16/05/2016  

IL FUTURO DELLE OPERE PUBBLICHE TRA NUOVO CODICE, VALIDAZIONE E SISTEMA BIM
Convegno promosso da Ance Verona in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri di Verona e Provincia Verona, giovedì 21 aprile ore 15, Magazzino ....
 
Pubblicato il 21/04/2016  

CONVEGNO E INAUGURAZIONE MOSTRA SU ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE
Espone il pittore Simone Butturini, interviene l’arch. LIBERO CECCHINI. Mostra allestita fino al 31 maggio 2016 architetti veronesi Verona, venerd ....
 
Pubblicato il 19/04/2016  

CORSO OPEN5. Ingegneri aperti alla città ARCHITETTURE RURALI. Conoscere per conservare e valorizzare
Al via giovedì 14 aprile a Legnago un corso “itinerante” di aggiornamento professionale promosso dall’Ordine degli Ingegneri di Verona. Fondazione ....
 
Pubblicato il 07/04/2016  

MOSTRA: Verona medievale e scaligera, ritornano in Civica i disegni originali di Gianni Ainardi
PRESENTAZIONE Verona, Protomoteca Biblioteca Civica, fino al 31 marzo 2016
 
Pubblicato il 03/03/2016  

Ingegneri. Convegno: il progetto e l’ambiente.
Convegno Anteprima Open5. Come pianificare e gestire una progettualità sostenibile. Con un excursus storico sulla Verona dell’Ottocento e sullo svilup ....
 
Pubblicato il 18/02/2016  

Indirizzi

Ordine degli Ingegneri Via Santa Teresa, 12
37135 - Verona

Contatti

tel. 045 8035959
fax 045 8031634
ordine@ingegneri.vr.it

Segreteria

Lunedì, martedì e giovedì
dalle ore 09.30 alle 12.30

Lunedì, mercoledì e venerdì
dalle ore 15.30 alle 18.00

2012 Ordine Ingegneri Verona - Tutti i diritti riservati |  Credits

Agenda




Agenda
Martedi 17 Gennaio
 
Convocazione Commissione impianti elettrici
Data: 17.01.2017
Ora: 18.00
Luogo: Sede dell'Ordine - Via Santa Teresa 12, Verona
leggi tutto
Giovedi 15 Dicembre
 
La Commissione Giovani organizza
Tradizionale Cena degli Auguri di Natale....
leggi tutto
Lunedi 12 Dicembre
 
Convocazione Commissione Acustica
Data: 12.12.2016
Ore: 18.15
leggi tutto
Sabato 10 Dicembre
 
VeronaFiere in collaborazione con ICE
Missione imprenditoriale di due giorni in fiera al Cairo....
leggi tutto
Martedi 6 Dicembre
 
Convocazione Commissione Docenti
Data: 06.12.2016
Ore: 18.15
Luogo: Sede dell'Ordine, Verona Via Santa Teresa 12
....
leggi tutto
Martedi 6 Dicembre
 
Convocazione Commissione ICT
Data: 06.12.2016
Ora: 19.00
Luogo: Sede dell'Ordine - Via Santa Teresa 12, Verona
leggi tutto
Martedi 6 Dicembre
 
Università degli Studi di Verona
L'Università di Verona per la formazione manageriale e la gestione dei progetti - Il Project Managem....
leggi tutto
Lunedi 5 Dicembre
 
Ance Veneto
Seminario: valutazione di sicurezza sismica su edifici esistenti e tecniche di diagnosi e intervento....
leggi tutto